Sistemi di controllo per applicazioni neonatali

Azienda cliente
Per la realizzazione di sistemi di controllo per applicazioni neonatali si è rivolta a Dinamica Generale un’azienda leader europea nella progettazione, produzione e fornitura di una vasta gamma di dispositivi medici per il supporto respiratorio.

Obiettivi
L’azienda committente si è rivolta a Dinamica Generale fornendo specifiche funzionali e requisiti cogenti affinché si occupasse della progettazione, sviluppo e produzione del dispositivo. Il cliente ha tuttavia mantenuto la responsabilità in termini di certificazione e commercializzazione del prodotto.

Esigenze
Le principali specifiche che Dinamica Generale ha dovuto considerare nella realizzazione del prodotto sono state:
  • selezione del sensore più idoneo al fine di effettuare la misurazione di ciascun parametro da controllare, ovvero temperatura, pressione e percentuale di saturazione dell’ossigeno; ogni sensore è stato scelto in funzione del soddisfacimento delle specifiche funzionali, ambientali e di immagazzinamento, prestando particolare attenzione ai requisiti cogenti tipici di un’applicazione critica quale la respirazione assistita neonatale
  • valutazione e individuazione dei componenti elettronici principali (microprocessore, convertitore A/D, memoria) in base alle specifiche funzionali, con particolare attenzione ai consumi energetici; il dispositivo infatti necessitava di essere alimentato a batteria, memorizzando una grande quantità di dati nella propria memoria interna.
Caratteristiche delle termoculle
Il dispositivo elettromedicale portatile progettato da Dinamica Generale, con alimentazione a batteria, è stato studiato per essere inserito nei circuiti di ventilazione di termoculle neonatali, al fine di registrare con regolarità i parametri fondamentali di:
  • concentrazione di ossigeno [%];
  • pressione sanguigna [10-2 cm H2O];
  • temperatura [°C].
L’applicazione prevede inoltre la possibilità di impostare i valori di soglia minima e massima per ciascun parametro e la conseguente rilevazione di condizioni di allarme non appena almeno uno dei parametri monitorati fosse rilevato incongruente con la soglia minima indicata. 
Una volta registrati nella memoria interna del dispositivo, i dati vengono trasferiti su PC grazie a un’applicazione in grado di acquisire i nuovi e integrarli all’interno del database predisposto. Così facendo la memoria interna può essere azzerata al termine di ogni trasferimento.

Soluzioni adottate
Dinamica Generale ha collaborato con il cliente per la definizione delle specifiche prodotto, sviluppando in seguito il componente richiesto e definendo e realizzando linea di produzione dedicate per l'assemblaggio e il collaudo in conformità alla specifiche e alle direttive applicabili.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner